Domanda di Accoglimento

Domanda di Accoglimento e Condizioni

Per poter essere accolti è necessario inoltrare domanda all’Ente, correlata dagli allegati richiesti (modulo da ritirare in orario d’ufficio)

 Le domande regolarmente pervenute, vengono inoltrate dalla Casa al distretto sanitario di pertinenza del richiedente per la valutazione da parte della competente U.O.D.

  • Se accertata la condizione di non autosufficienza il nominativo viene inserito nella lista di attesa dalla quale si attinge in funzione della disponibilità di posti letto.
  • In condizione di autosufficienza, data precedenza ai residenti nel territorio Comunale, il Consiglio dell'Ente valuta le priorità di accoglimento in base alle condizioni di urgenza, bisogno e situazioni particolari.

 

DETTE PROCEDURE POSSONO VARIARE IN FUNZIONE DI NUOVE NORMATIVE

 Documenti da allegare alla domanda:

  • SCHEDA SANITARIA (fornita dalla Casa, da compilare a cura del medico curante);
  • IMPEGNATIVA DI SPESA (stampato fornito dalla Casa);
  • DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI CERTIFICAZIONE (stampato fornito dalla Casa);

 

ACCOGLIMENTO

 Prima di confermare l’ingresso la Casa si attiva per un contatto con l’ospite ed i famigliari presso il suo domicilio per valutarne la compatibilità e per un’opportuna conoscenza. In caso affermativo, comunque, la persona interessata, o un suo famigliare, viene invitata a prendere visione della Casa.


A conferma dell’accoglimento:

Prima dell’ingresso.

l’ospite (o familiare) è tenuto a:

  • Concordare la data di entrata;
  • Accettare la retta e le possibili successive variazioni;
  • Provvedere ed applicare su ogni capo del corredo personale il numero di individuazione assegnato dalla Casa.

Al momento dell’entrata

l’ospite (o familiare) deve consegnare:

  • La documentazione allegata alla domanda di accoglimento aggiornata qualora si fossero verificate variazioni successivamente alla data di presentazione;
  • Indicare nomi ed indirizzi di familiari o conoscenti ai quali la direzione possa rivolgersi in caso di necessità (da aggiornare ad ogni eventuale variazione);
  • La tessera sanitaria originale ed eventuali esenzioni tickets;
  • Copia del Codice Fiscale
  • Copia del certificato di invalidità (se in possesso)
  • La documentazione clinica di cui è in possesso (cartelle cliniche, radiografie, analisi, terapie).
  • Documento di riconoscimento
  • Tessera elettorale

Inoltre deve disporre di un corredo personale sufficiente ed appropriato.


Per utenti paganti in proprio

Uno o più dei familiari devono comunque firmare l’impegnativa per il pagamento della retta di degenza stabilita annualmente dall‘Ente.

Per utenti a carico totale o parziale di Comuni o altri Enti.

Chi versa in difficoltà economiche può rivolgersi al Comune di residenza dell’utente (domicilio di soccorso) e chiedere un contributo economico.

In tal caso l’interessato dovrà presentare idonea impegnativa di spesa da parte dell’Ente erogatore di tale contributo.

L’importo della retta giornaliera viene stabilito dal Consiglio di Amministrazione della Casa.

L’importo a carico dell’ospite viene comunicato al momento dell’ingresso e ad ogni sua variazione.

La retta dà diritto a godere di tutti i servizi generali, collettivi , assistenziali e sanitari erogati dall’Ente in proprio o in convenzione.

Le spese sanitarie e/o farmaceutiche possono essere a totale o parziale carico in conformità alle convenzioni e normative vigenti.

Rette praticate in caso di assenza temporanea:

Ricovero ospedaliero 75% dal 1° gg. di ricovero
Soggiorno climatico 75% dal 1° gg.di soggiorno
Presso familiari 100% per i primi 5 gg.

75% dal 6° giorno in poi

In caso di variazioni sarà cura dell’Ente darne tempestiva comunicazione.

 

RIMBORSO SPESE SANITARIE OSPITI NON AUTOSUFFICIENTI

La Regione del Veneto rimborsa un contributo spese sanitarie in base:

  • ad un numero prefissato di posti letto;
  • al possesso della certificazione del riconoscimento delle condizioni di non autosufficienza;
  • al rilascio dell’apposita autorizzazione da parte del medico espressamente incaricato dall’ULSS n. 20.

L’Ente provvede a defalcare dalla retta il contributo dalla data di rilascio di detta autorizzazione.



Fatturazione e pagamento della retta

La Casa emette fattura, a carico degli ospiti paganti, a fine mese nella misura dell'importo giornaliero stabilito per i giorni effettivi di presenza nel mese e comprensiva del trattamento previsto in caso di assenza temporanea. Gli importi sono al netto di eventuali contributi da parte dei Comuni, Regione Veneto o altri Enti.

Il pagamento dovrà essere effettuato entro i primi 5 giorni successivi al mese di riferimento

Gli intestatari di c/c presso Unicredit, Banco Popolare di Verona e Monte dei Paschi, con firma su apposito modulo, possono autorizzare la Casa a chiedere il pagamento, salvo buon fine, direttamente alla agenzia di S. Martino B.A.

La Casa può interrompere il rapporto di ospitalità ed allontanare l’ospite con provvedimento di urgenza qualora questi sia moroso nel pagamento della retta.

In caso di rinuncia per qualsiasi motivo l’ospite, o chi ha assunto l’impegno di pagamento, è tenuto a darne comunicazione scritta con preavviso di almeno 15 gg previo pagamento dei giorni di mancato preavviso.


DEPOSITO CAUZIONALE

Alla conferma dell’accoglimento, a garanzia del pagamento della retta, dovrà essere versato a titolo di deposito cauzionale un importo corrispondente alla quota in vigore al momento dell’ingresso.

A riscontro di assenza di pendenze tale deposito verrà reso a chiusura del rapporto di ospitalità.

 

Domanda Accoglimento Ospite

 Per poter essere accolti è necessario inoltrare domanda all’Ente, correlata dagli allegati richiesti (modulo da ritirare in orario d’ufficio)

Le domande regolarmente pervenute, vengono inoltrate dalla Casa al distretto sanitario di pertinenza del richiedente per la valutazione da parte della competente U.O.D.

  • Se accertata la condizione di non autosufficienza il nominativo viene inserito nella lista di attesa dalla quale si attinge in funzione della disponibilità di posti letto.
  • In condizione di autosufficienza, data precedenza ai residenti nel territorio Comunale, il Consiglio dell’Ente valuta le priorità di accoglimento in base alle condizioni di urgenza, bisogno e situazioni particolari.


DETTE PROCEDURE POSSONO VARIARE IN FUNZIONE DI NUOVE NORMATIVE


Documenti da allegare alla domanda:

  • SCHEDA SANITARIA (fornita dalla Casa, da compilare a cura del medico curante);
  • IMPEGNATIVA DI SPESA (stampato fornito dalla Casa);
  • DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI CERTIFICAZIONE (stampato fornito dalla Casa);

Scarica la domanda   

 

Anziani

Anziani Ospitabili

75
Stanze

Stanze

35
Collaboratori

Collaboratori

67
Attività diurne

Attività diurne

2

RESIDENZA SAN GIUSEPPE ADERISCE A

  • Associazione Diocesana delle Opere Assistenziali di Verona

    Associazione Diocesana delle
    Opere Assistenziali di Verona

  • Unione Nazionale Enti di Beneficienza ed Assistenza

    Unione Nazionale
    Enti di Beneficienza ed Assistenza

  • brand images

     

  • Casa di Riposo Fondazione Marangoni

    Residenza San Giuseppe collabora con la
    Casa di Riposo Fondazione Marangoni

    www.fondazionemarangoni.org